Monica Greco

Socio Fondatore Promosalus

Medico Chirurgo Specialista in Geriatria e in Medicina Fisica e della riabilitazione, Mesoterapeuta, Neuralterapeuta, Coordinatrice regionale Dieta GIFT del Piemonte , Esperta in Medicina di Segnale e in Medicina Funzionale regolatoria

Curriculum

Medico Chirurgo Specialista in Geriatria e in Medicina Fisica e della riabilitazione
Mesoterapeuta, neuralterapeuta
Coordinatrice regionale Dieta GIFT del Piemonte
Esperta in Medicina di Segnale e in Medicina Funzionale regolatoria
Master di II liv. in Neuro-psico-fisio-patologia
Master Universitario di Bioendocronilogia di segnale
Esperta in Omeopatia e omotossicologia
Abilitata al test QuASA sulle Food sensitivities
Esperta in mesoterapia estetica corporea
Ha conseguito una formazione specifica sulla dietoterapia e sull’anti-aging c/o la scuola di Medicina Estetica Valet a Bologna e c/o i corsi Edi Ermes a Milano
Esperta in “alimentazione e Dimagrimento” (Centro RIZA di Medicina Naturale)
Ha conseguito una formazione specifica di Nutrizione e Dietetica per l’attività fisica, il fitness e lo sport c/o l’EdiErmes di Milano e di “ Composizione Corporea: approccio pratico alla riduzione della percentuale di grasso” c/o l’EdiErmes di Milano
Da 10 anni responsabile di un centro Medico “Piano Salute della dottoressa Greco” sito a Rivalta di Torino e volto alla cura delle problematiche fisiche, emozionali ed estetiche partendo dalla ricerca della causa interna e considerando la cura del problema alla radice del sintomo, attraverso un intervento totale nello stile di vita, nelle abitudini alimentari e nella sfera psicoemozionale della persona.
L’associazione Promosalus è il coronamento di tutto il percorso volto alla promozione della salute dell’individuo partendo dall’interno e dal tutto lo stile di vita della persona stessa.

Chi sono io

Sono Monica Greco, il medico responsabile del centro medico, sito a Rivalta di Torino e chiamato
“Piano Salute della dottoressa Greco”.
E’ stato per me il coronamento di un grande obiettivo che avevo chiaro da diversi anni e che vedevo un pò come un sogno lontano.
E, invece, ora c’è ed è proprio come io lo avevo sempre desiderato e soprattutto con le persone con cui è una gioia ogni mattina ritrovarsi a lavorare.
Si tratta del frutto di una graduale crescita professionale, ma soprattutto umana che, in prima persona, ho fatto nel corso della mia formazione di medico e della mia crescita anche nel mondo della Medicina naturale.
Sono felice di poter condividere ogni giorno con pazienti e collaboratori la mia testimonianza.
Ogni visita medica, ogni incontro formativo sono per me una bellissima occasione per trasmettere tutto ciò in cui credo sempre di più: l’importanza di ascoltare e rispettare il proprio corpo.
Quando ero agli inizi dei miei studi decisi un giorno, mentre ero seduta in un parco ed osservavo un nonno con il nipotino (pensando a quanti insegnamenti quel nonno potesse trasmettere al piccolo), di intraprendere, come mia prima specialità lo studio della geriatria.
L’altra motivazione che mi spinse a questa scelta era l’obiettivo di far vivere il più a lungo possibile papà e mamma. E in fin dei conti è questo uno degli obiettivi della medicina: allungare la aspettativa di vita. E ci stiamo riuscendo, ma quello su cui più occorre puntare è la qualità della vita, gli anni di autonomia e di vita attiva. Questo è ciò che da geriatra oggi mi sta maggiormente a cuore: non avere tanti pazienti anziani con minimo 10 farmaci da assumere nella giornata, ma tanti soggetti anziani belli, tonici, sani e performanti.
Quando feci la specializzanda in geriatria, ebbi la fortuna di specializzarmi al San Luigi, al fianco di un Primario, che è sempre stato per me un punto di riferimento.
Dal 2001 iniziai a lavorare presso la Casa di Cura Madonna dei Boschi, bellissima casa di cura di Riabilitazione di II livello.
Devo ammettere che sono stati i 10 anni più belli della mia vita lavorativa, in primo luogo perchè mi sentivo realizzata e occuparmi di riabilitazione mi piaceva perchè significava spesso ridare autonomia a persone che non l’avevano più, e, in secondo luogo, perchè ho lavorato al fianco di una collega dalla competenza e professionalità forse uniche nel pieno rispetto e con la più completa stima reciproca.
Durante questo percorso mi specializzai in Fisiatria e iniziai a coltivare la passione per tutto ciò che fosse alimentazione e dimagrimento. Così diventai consulente GIFT e frequentai la scuola del Centro Riza di Medicina Naturale. Contestualmente una grande rivelazione per la mia attività fu il Master di II Livello in Ottimizzazione NeuroPsicoFisica REAC-CRM Terapia, metodica che rivoluzionò il nostro modo di affrontare situazioni di dolore, alterazioni posturali, ansia, problematiche neurologiche ed ogni tipo di connotazione clinica stress-correlata.
Dopo 10 anni di lavoro c/o la Clinica Riabilitativa, decisi di fare l’esperienza Ospedaliera c/o l’Ospedale San Luigi, nel reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione.
E’ stato un percorso professionale breve, ma intenso che mi ha permesso di lavorare al fianco di medici meravigliosi e che ha dato sicuramente un valore aggiunto al mio operato.
Il fatto di lavorare come internista e come fisiatra in un reparto ove spesso mi trovavo a fare diagnosi e cura di patologie neurodegenerative come la SLA e la sclerosi multipla in soggetti spesso giovani, fece scaturite in me delle domande su concetti di prevenzione e patogenesi che mi hanno portato a lasciare l’ospedale e a dedicarmi pienamente allo studio e alla ricerca degli aspetti che sono alle base della infiammazione silente, della cura del microbioma e degli aspetti neuro riabilitativi di patologie neurologiche come l’autismo, la sclerosi multipla, l’alzheimer, l’epilessia. Si tratta di fenomeni che sono neurologici nella loro espressione esterna, ma partono dall’intestino o migliorano molto ottimizzando la salute dell’asse intestino-cervello.
Quando lavoravo in Clinica e in Ospedale, non avevo il tempo per soffermarmi a pensare quanto fosse importante mettere le basi ogni giorno per il benessere del proprio corpo, della propria psiche, e della propria famiglia.
Ciò può essere fatto con ogni pensiero, gesto o nutrimento. Il corpo va ascoltato e non bisogna ignorare i suoi segnali.

Le scuole che mi hanno arricchita e mi hanno dato risposte che il paradigma classico non mi aveva ancora dato sono state molte:

  • il diploma e Master in Medicina Funzionale SIMF che mi ha insegnato a comprendere le catene causali, gli assi metabolici, la cronobiologia degli ormoni e il rapporto di questi ultimi con il cibo
  • il diploma in medicina funzionale avanzata (presso la scuola Calanta)
  • la scuola che ha letteralmente rivoluzionato e reso straefficace la cura dei vari casi acuti è stato il diploma e i meravigliosi anni di insegnamento nella scuola di Omeopatia SISDOH che mi ha permesso di comprendere l’importanza della cura del terreno e di come ogni evento acuto che il corpo ci presenta sia una occasione da “sfruttare”, da curare non in modo sintomatico, ma nella sua radice (in modo che poi il soggetto sia più sano di prima) e (non ultimo in importanza) l’attenzione primaria alla salute dell’intestino e alla cura della disbiosi e parassitosi intestinale. Porto nel cuore il mio maestro dr Greco e ogni mio studente.
  • la scuola dell’asse intestino- cervello (in cui io e il gruppo di medici con cui lavoro) abbiamo conseguito la formazione dal docente Shantih Coro su argomenti e protocolli di cura con l’alimentazionein caso di patologie come autismo, pandas, sibo, colon irritabile, malattie croniche intestinali, fibromialgia
  • il protocollo restart (io sono tra i soci fondatori della Unipsas) con docenti come il dr Paolo Mainardi, il dr Striano, la dott.ssa Ada Spina, la dott.ssa Sara Giannini e tanti altri
  • ho lasciato per ultima la formazione come Medico di segnale ma in realtà è la parte che sento più mia; mi fa sentire in assoluto completa, sicura (grazie alle basi scientifiche utilizzate per ogni valutazione e provvedimento alimentare o terapeutico) e in qualche modo mi offre sempre l’opportunità di leggere ogni risposta del corpo come un segnale e un dialogo che il nostro ipotalamo ha ogni istante con la leptina e gli assi metabolici del corpo, secondo ciò che la stessa evoluzione dell’uomo ci insegna
  • recentemente il ruolo di medico di segnale è stato arricchito dal master universitario in bio-endocrinologia di segnale con i docenti prof Salvatore Ripa e dr Luca Speciani in cui abbiamo appreso le modalità di cura di patologie come l’ipotiroidismo autoimmune, l’ipertiroidismo, l’infertilità, il diabete, l’osteoporosi, l’ovaio policistico, l’amenorrea e molte altre situazioni endocrinologiche
  • ho intrapreso adesso un percorso di studi che mi sta permettendo di individuare il miglior piano alimentare e di stile di vita partendo dalla refertazione, interpretazione e analisi dei vari pannelli genetici del test genetico del paziente, come si può fare avendo accesso al libretto di istruzioni della persona, nella consapevolezza che il ruolo predominante nella espressione genica lo riveste l’epigenetica e quindi l’interazione dell’individuo con l’ambiente

Così ho realizzato piano piano, giorno dopo giorno questo centro.
Quando entro mi sento davvero di aver racchiuso qui dentro tutto il mio mondo: le pareti sono tappezzate delle foto dei miei colleghi, delle lettere dei pazienti e dei disegni dei bimbi che curo. La problematica per cui il paziente si presenta a noi viene affrontata in ogni suo aspetto, senza mai omettere la componente psico-emozionale, nutrizionale e del terreno su cui il sintomo si è sviluppato.
Una delle più grandi mission che porto nel cuore e per cui mai smetterò di studiare è la cura dei bambini speciali (quelli che per qualche motivo, dall’autismo, all’ Asperger, alla Pandas, alla epilessia, ai problemi neurologici più svariati, hanno un “velo” o “una bolla” che non gli permettono di interagire pienamente con il mondo). Per questo sto convogliando tutto il mio impegno sulla terapia con REAC- crm, alimentazione, emozioni e terreno.

Cookie Policy
Privacy Policy
Sede legale

Via Candido Canonico Balma 39/3
Rivalta di Torino (TO)

Contatti

Email: promosalus.aps@gmail.com
Tel. 334/1073817 - 392/2411288